Da visitare

10629664_583578408419196_4874524642323415555_nSan Feliciano è un piccolo paese che si affaccia sulla riva orientale del lago Trasimeno. Alle spalle circondato dalla verde tranquilla campagna umbra. A breve distanza dall’Isola Polvese.

Il lungolago, punteggiato da piccole darsene, pontili, barche ormeggiate o tirate a riva, ospita ancora oggi segni dell’attività di pesca tradizionale. Il vecchio borgo a ridosso del lago si inerpica sulla collina, con piccoli vicoli e ripide scalette.

Piccola e splendente perla del lago Trasimeno, San Feliciano è famosa nel mondo per i suoi bellissimi tramonti. Un connubio di colori pennella le acque con particolari sfumature, regalando nuove emozioni in ogni stagione.

E’ il luogo ideale per trascorrere un rilassante periodo di riposo sulle rive del Trasimeno e come base d’appoggio per escursioni di piccolo e medio raggio, per la visita delle città d’arte dell’Italia Centrale. Infatti dista 25 km da Perugia, 45 km da Assisi, 60 km da Gubbio, 50 km da Todi, 70 km da Orvieto, 80 km da Siena, 140 km da Firenze e 180 km da Roma.

LUNGOLAGO ALICATA E I TRAMONTI PIU’ BELLI DEL MONDO – Unico tra i paesi del Trasimeno, a San Feliciano si possono ancora trovare lungo le rive, nelle darsene, pescatori dediti a districare grovigli di reti. Assolutamente da non perdere i tramonti, che la rivista scientifica “Focus” ha inserito di diritto tra i dieci più belli del mondo. www.umbrialibera.it

BORGO DEI PESCATORI – Appoggiato sulla collina a ridosso della riva del lago l’antico borgo è costituito da vecchie abitazioni di pietra arenaria. Percorso da stretti vicoli e ripide scale.530397_464985593611812_1796556113_n

COOP PESCATORI – Costituita nel 1928 prima tra le cooperative di pescatori del lago Trasimeno opera con una pescheria ed un laboratorio per la lavorazione del pesce. www.pescatorideltrasimeno.com

MUSEO DELLA PESCA – Il museo descrive la storia e la vita del lago Trasimeno, toccando gli aspetti della formazione geologica del lago, analizzandone l’ambiente biologico animale e vegetale, raccontando la storia dell’uomo che ne abita le rive attraverso le tecniche di pesca: imbarcazioni, reti e vari strumenti di cattura. La struttura museale dispone di una sala video e di un aula didattica, fornite di moderne attrezzature multimediali. www.magionemusei.it